Dylan Tombides, la futura star del calcio australiano

Nome: Dylan Tombides

Dati anagrafici: Perth(Australia), 8/3/1994

Nazionalità: australiana

Ruolo: attaccante

Club: West Ham United

Biografia:

Dylan entra nell’Academy del West Ham a 15 anni, dopo aver superato brillantemente un provino offertogli dal club londinese, mentre giocava a calcio ad Hong Kong.
La stagione dove il giovane attaccante si mette in luce è certamente quella appena trascorsa: dopo essere diventato la stella dell’u18 (18 presenze e 5 reti) viene promosso nella squadra riserve, dove gioca 12 partite e segna 3 goal, due delle quali nella vittoria per 3-2 contro l’Arsenal, che a livello di giovani è club secondo a pochi.
Le sue performance gli fanno anche guadagnare due convocazioni tra i grandi, in FA Cup contro il Burnley e nell’ultimo match di campionato contro il Sunderland, dove però rimane in panchina.
Viene successivamente premiato come miglior giovane della West Ham Academy dal direttore tecnico Tony Carr.
Il ct Avram Grant, in una recente intervista, l’ha addirittura paragonato al più grande Socceroo di tutti i tempi, Harry Kewell.
Quest’anno lo vedremo certamente impiegato con regolarità in prima squadra, con la quale s’è allenato per gran parte della stagione, anche se bisognerà aspettare qualche mese, avendo saltato l’intera pre-season per essersi sottoposto a dei trattamenti di chemioterapia per un tumore trovatogli poco tempo fa (dal quale, per fortuna, guarirà perfettamente).

Caratteristiche tecniche:

E’ un attaccante veramente interessante: straordinariamente tecnico (mancino), di stazza imponente, molto rapido e imprevedibile accelerando spesso da fermo, bravo a dribblare e ad accentrarsi partendo da esterno.
Non ha un gran feeling con il senso del gol per essere così offensivo, ma col tempo colmerà questo deficit.
Il paragone fatto da Grant con Kewell è calzante, non per il punto di vista tecnico/tattico dato che sono due giocatori totalmente differenti(l’ex Liverpool è un esterno sinistro, abile a crossare, Dylan è una prima punta, all’occorrenza ala destra) ma per il talento e il potenziale.
Le sue qualità appena elencate le ha mostrate nei Mondiali U17 giocati in Messico quest’estate, competizione nella quale ha anche siglato una rete, contro la Costa d’Avorio, dopo un dribbling versione 2-0 di Milito nella finale di Champions di due anni fa.

Carriera Internazionale:

Come appena detto, è stato membro della nazionale u17 che ha appena disputato il mondiale di categoria (9 presenze e 4 reti nei Joeys) e si appresta ad essere convocato dal ct Jan Versleijen nell’under 20.

Curiosità: anche il suo fratellino, Taylor (classe 1996), gioca nel West Ham come attaccante, ed è membro dell’u16 australiana, con cui si sta mettendo in mostra alle qualificazioni ai campionati asiatici under 17 con ben 8 reti in 6 partite.

A cura di Christian Rizzitelli

Pubblicato il settembre 21, 2011, in National Teams, Oceania, Stars of the Future con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: